Titolo


Titolo
0.Cierre Edizioni (9)
1.Societ� dell'Informazione (1)
1.Societá dell'Informazione (7)
2.Storia della Comunicazione Mobile (1)
3.Personal Medium (8)
4.Mobile Web2.0 (6)
5.Business Models (4)
6.Controllori o Controllati? (5)
7.Diritto d'autore (e dintorni) (3)
8.Cosix (2)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Per megglio chiarire...
17/03/2011 @ 16:43:14
Di michelina
perché l'authority n...
15/06/2007 @ 10:35:56
Di Francesco Martinengo



feedburner
Valid XHTML 1.0 Transitional
Utenti online: 11 

27/05/2018 @ 19:20:42
script eseguito in 152 ms


\\ Home : Archivio per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Mobspace (del 28/03/2008 @ 12:49:43, in 5.Business Models, linkato 1792 volte)
La scorsa settimana sono stato a Stoccolma per una breve vacanza in occasione della Pasqua. Da buon turista, ho visitato le maggiori attrazioni della città, nonostante il freddo e la neve. Uno dei momenti più belli sicuramente è stato quello della visita al Vasa Museet, costruito in onore del vascello svedese che ospita, il Vasa appunto, recuperato negli anni Sessanta dopo un'imponente operazione di recupero.

la nave VasaCostruito in soli due anni (tra il 1626 e il 1628) su richiesta del Re Gustavo II Adolfo di Svezia, che mirava ad estendere il suoi già vasto regno, il vascello naufragò miseramente dopo appena 15 minuti del suo viaggio inaugurale, davanti ad una folla attonita. Il vascello si inabissò e circa 50 persone morirono, principalmente donne e bambini. Il Vasa era stato costruito per essere la nave da guerra più potente dell'epoca, ma non fece in tempo a misurarsi con le altre potenze per una serie di motivi: prima di tutto, sembra che il vascello fosse stato progettato male, con un centro di gravità troppo spostato verso l'alto e una zavorra insufficiente. Inoltre, i cannoni sarebbero stati piazzati troppo in alto, non contribuendo quindi a stabilizzare la nave. Sembra poi che questi difetti fossero stati già notati durante la costruzione, ma nessun tecnico e tantomeno i politici dell'entourage reale avevano il coraggio di rendere noti i problemi e chiedere modifiche di costruzione, che avrebbero rallentato la realizzazione del progetto, richiedendo tempo e denaro. Il naufragio del Vasa fu forse un segnale della fine del periodo di dominazione svedese durante la guerra dei trent'anni e ridimensionò le mire egemoniche della piccola, ma determinata potenza scandinava.

Cosa ci insegna oggi la storia del Vasa? Il messaggio più importante può essere riassunto anche da alcuni famosi proverbi italiani: "la gatta frettolosa fa i figli ciechi", "fare il passo più lungo della gamba" e "chi va piano va sano e va lontano". Nel contesto della Società dell'Informazione pochi Paesi riescono a seguire delle strategie di medio e lungo termine. Nella maggior parte dei casi, le decisioni sono mirate al breve termine e i risultati concreti devono essere subito presentati, pena il malcontento dei cittadini e le crisi politiche. Nel campo dell'economia globale, spesso l'azienda che ottiene il vantaggio competitivo è quella che riesce a lanciare prima delle altre un tipo di prodotto magari innovativo, ma spesso incompleto e migliorabile. Con questi tipi di pressioni politico-economiche, simili a quelle del re Gustavo II Adolto, sono in molti che rischiano di fare la fine del Vasa. Un esempio? Nel mercato mobile la Nokia è oggi leader incontrastata del mercato, ma altre aziende, un tempo non concorrenti, sono oggi entrate in competizione con essa: Apple ha lanciato l'iPhone, Google il sistema operativo Android solo per citare i due casi più famosi. E Nokia cerca di ribattere colpo su colpo, modificando la propria strategia e trasformandosi lentamente da costruttore di telefonini a vero e proprio service provider. In questa direzione si devono leggere gli acquisti di Navteq, specializzata nei servizi di mappe digitali, il cui leader oggi è proprio Google, e il previsto lancio di "Comes with Music", servizio che cercherà di contrastare Apple iTunes. La moderna "guerra dei 30 anni", combattuta navigando nell'oceano di Internet piuttosto che con veri e propri galeoni, ha comunque come scopo l'estensione del proprio dominio commerciale, secondo le leggi della New Economy. Cosa succederebbe se gli ingenti investimenti fatti, che richiedono il lancio quasi immediato di prodotti (vedi Nokia Ovi) che richiederebbero anni di messa a punto, non fossero ripagati velocemente dagli utenti? Beh, l'effetto a catena provocherebbe un disastro di proporzioni ben più grandi del naufragio del Vasa, facendo crollare le ambizioni di una potenza come un castello di carte quando avverte un leggero spiffero d'aria.
Articolo Permalink Commenti Commenti (0)  Archivio Archivio  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 02/03/2008 @ 12:43:39, in 0.Cierre Edizioni, linkato 1046 volte)
È uscito da qualche settimana il nuovo numero della rivista "Amici Scuola", il periodico del CIAS (Centro Internazionale Amici Scuola), che questa volta si è occupato della mia presentazione romana di Dicembre. L'articolo è a firma del Prof.Fulvio Bongiorno (Università Roma Tre) e descrive i vari momenti dell'evento che si è tenuto presso la sede della Banca Marche. Ho pensato di rendere disponibile l'articolo su queste pagine

CIAS_CopertinaCIAS_pag23
CIAS_pag24CIAS_pag25
Articolo Permalink Commenti Commenti (0)  Archivio Archivio  Stampa Stampa
 
Pagine: 1

< maggio 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

 


Titolo
Che tipo di telefonino hai?

 Telefonino "classico" (solo per telefonare)
 Cameraphone (classico + fotocamera)
 Smartphone (nuova generazione)

Visualizza i risultati  o

Titolo
Autore (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo